15/12/16

Il problema dei "democratici"

Comunque lo si voglia leggere, il risultato del referendum sulla riforma della Costituzione ha indicato due cose. Una parte del Paese, forse la maggioranza di coloro che hanno votato NO, non è convinta delle politiche attuate dal dimissionario Capo del Governo. Un'altra parte, consapevole dei pericoli insiti in una riforma della Costituzione come quella sottoposta a referendum confermativo, ha giustamente detto NO. In ogni caso, ancora una volta questi "democratici" hanno dimostrato di non essere capaci di trovare un messaggio o un sogno da contrapporre alle paure che assillano il Paese. (continua a leggere)

08/11/16

Virus

Sarò sincero: provo dolore per le vittime ed angoscia per coloro che hanno perso tutti i loro beni. A parte questo, però, provo anche un'intollerabile fastidio per tutta la retorica, il vittimismo ed il pietismo che puntualmente si manifestano dopo eventi tragici come il recente sisma che ha interessato alcuni Comuni del centro Italia oppure le trombe d'aria che hanno investito il litorale romano. La spiegazione di questo fastidio è contenuta in quel proverbio che recita "chi è causa del suo mal, pianga se stesso".

13/10/16

Buffi e disperati

Certo che son buffi assai questi renziani! Ora salta fuori che siamo noi di "sinistra" ad aver fatto comunella con quelli della destra, perché il 4 dicembre voteremo NO alla riforma della Costituzione.